Header

Massimo Liberatori

arspoletium-music-classical-folk-jazz-pop-dance-newage-massimo-liberatori-foto-profilo-900x600-pixel-

Massimo dice di sé che nasce alla musica come un erba selvatica spontanea anarchica e religiosamente attaccata alla terra.
Confidenzialmente …
… “Nasco a Roma da mamma sabina e padre trasteverino … un vero quirite “fatto in casa” all’Alberone, ma cresco e studio a Garbatella. A sette anni mi saluta il mio allegro papà e questo mi segnerà il cuore come tutti gli sfortunati. In gioventù ho fatto un po’ il tifoso, un po’ il militante anarchico e un po’ il mistico affascinato dal senso del cristianesimo, ma tutto con un forte senso del pudore per la scarsa stima che ho del mondo del calcio, della politica e della curia”.
Dunque, un romano umbro d’adozione che da sempre scrive canzoni e cantastorie. Appassionato ricercatore di storie popolari di qualunque territorio ed epoca che mette in scena concerti sempre itineranti dai sentieri del cuore alle rotte dell’anima per arrivare semplicemente a terra, piazza, vicolo o teatro che sia.
Menzionato, pubblicato e vincitore in vari premi, raccolte, incisioni e stampe nazionali.
Insegna canti popolari nelle scuole primarie e secondarie e non in sensibile rapporto con i bambini e con tutte le realtà di impegno sociale e solidale.
Ha collaborato, diviso il palco o pubblicato con: Claudio Lolli, Francesco Guccini, Macina, Gang, Giovanna Marini, Luigi Grechi De Gregori, MoniOvadia, Eugenio Bennato, Micrologus, Francesco Di Giacomo e Rodolfo Maltese del Banco del Mutuo Soccorso, Ellade Bandini …
Con Gabriele Russo, Mauro Mela, Franz Albert Mayer, con i Maestri Stefano Zavattoni e Maurizio Marrani, Valter Corelli ed altri, ha condiviso le sorti della Bandaliberatori. Con l’amico polistrumentista Maurizio Catarinelli continua, da anni, l’attività concertistica e di produzione discografica ora condivisa anche con Claudio Scarabottini, Stefano Trabalza e Gianluca Bibiani, fondatori della “Società dei Musici”.

Un abbraccio a tutti Massimo

 

www.massimoliberatori.it

 

CURRICULUM

Selezionato al Premio Città di Recanati – per la canzone d’autore: con i brani: Da fori porta – Sodbusters – Saltarella della fortuna

Premio Foligno Festival – “La tradizione e l’autore” 2001

Concorso Nazionale Cantastorie – Giovanna Daffini:

  1. Menzione d’onore 2000
  2. 2° premio 2008
  3. Premio 150 anni Unità d’Italia 2011 con la canzone “Fratelli di Scipione”
  4. Premio 2015 con la canzone “Nonno Caporetto”

Riconoscimento del Presidente della Repubblica 2011 Giorgio Napolitano per aver scritto l’Inno d’Italia all’uso dei cantastorie – “Fratelli di Scipione”, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia

Presente sul CD“Tribù Italiche – Umbria” di “World Music Magazine” con la canzone Privilegio

Presente sul CD book “Il suono intorno alla parola” a cura di Annino La Posta (Premio Tenco) Volume II 2009 con la canzone Fiori di campo

Presente sul CD book per Giovanna Daffini – “Percorsi Cantati” cantastorie italiani con le canzoni Archeologia contadina e Nonno Caporetto

Presente sul CD book “Never forget Joe Hill”ApARTe 2015 con la canzone Sabotaggio

 

DISCOGRAFIA

  • Fiori di campo
  • Alpha Draconis
  • No alibi (Micrologus)
  • La storia dell’asino che non c’è più (Storie di Note)
  • 5 – Fuori posto (Storie di Note)
  • Deragliamenti (Storie di Note)
  • Colèçao
  • Sull’appennino degli incanti (Nuova era)
  • Tratturo Zero (Ars Spoletium)