Header

Alessandro Mugnoz

arspoletium-music-classical-folk-jazz-pop-dance-newage-alessandro-mugnoz-foto-profilo-900x600-pixel-

Nato a Loreto (AN) nel 1962, ha conseguito i Diplomi di Musica corale e direzione di coro (Conservatorio “Martini” di Bologna) e di Fisarmonica (Conservatorio “Rossini” di Pesaro). Ha inoltre frequentato corsi di Organo elettronico, Composizione, seminari di Musica jazz (con, tra gli altri, B. Tommaso e G. Schiaffini) e di Didattica musicale multimediale. Ha preso parte a corsi di aggiornamento, di perfezionamento e a lezioni per la didattica e l’interpretazione fisarmonicistica con alcuni tra i più apprezzati Maestri dello strumento, come G. Marcosignori, A. Volpi, L. Puchnowski, M. Bonnay, S. Scappini; determinanti nel percorso di formazione, sono stati gli incontri con S. Di Gesualdo. Ha svolto intensa attività didattica presso varie Scuole ed Istituti musicali (Recanati, Macerata, San Severino Marche, Ancona, Imola, Modena, ecc.); è stato docente di “Fisarmonica”, “Teoria e solfeggio” e “Trascrizione e arrangiamento della Musica d’uso” presso l’Istituto musicale “G.B. Pergolesi” (Istituto Superiore di Studi Musicali – AFAM) di Ancona. Attualmente è docente di Ear Training e Ritmica della musica contemporanea presso l’ISSM “Vecchi-Tonelli” di Modena. Ha partecipato, ottenendo alcuni primi e secondi premi, a vari Concorsi nazionali ed internazionali di esecuzione musicale (Umbertide, Ascoli Piceno, Foligno, Ancona, S. Germano, Sannicandro Garganico, Pescara, ecc.) come solista e con formazioni cameristiche. Fin dai primi anni ’80 ha svolto attività concertistica, come fisarmonicista solista ed in gruppi cameristici: monostrumentali (in particolare I. fisarm. del Quartetto “A. Volpi”) e poi con altri strumenti, come archi, clarinetto, pianoforte. Attivo come compositore, trascrittore e revisore, ha realizzato diverse opere didattiche e lavori per strumento solista e per vari complessi, in parte pubblicati (edizioni Bèrben, Physa, Arspoletium); alcuni suoi brani sono stati “pezzi d’obbligo” in concorsi nazionali. Ha pubblicato (con il padre Edgardo) un interessante e innovativo “Metodo di base” per fisarmonica diatonica edito dalle edizioni ARSPOLETIUM. Ha effettuato varie registrazioni radiofoniche e televisive, anche per la RAI, e realizzato CD per le etichette RARA e PRENDINOTA. Ha collaborato e collabora con diverse riviste e siti WEB, quali Musica e scuola, Strumenti&Musica, Bollettino dell’AIF (Associazione Internazionale Fisarmonicisti), FisaArmonie, Accordions Worldwide (www.accordions.com), scrivendo vari articoli, recensioni e saggi. Aperto alle innovazioni tecnologico-musicali, sia a livello didattico che artistico, è operante nel settore della “Musica elettronica” (in particolare Midi music), abbinando e integrando – in particolari contesti musicali – i timbri acustici dell’ancia fisarmonicistica con nuove sonorità elettroniche, in una continua ricerca e sperimentazione su diverse manipolazioni e “suggestioni” del suono. Negli ultimi anni si sta sempre più dedicando a ricerche storiche e musicologiche sul repertorio didattico e cameristico – pressoché dimenticato – per fisarmonica e strumenti affini (ad ancia libera) del sec. XIX, riscoprendo opere di autori noti e meno noti, curandone la revisione e ri-proponendone l’esecuzione in concerto, in seminari e lezioni-concerto. Attualmente è membro del Consiglio Direttivo dell’associazione Nuovo CDMI (Centro Didattico Musicale Italiano – www.nuovocdmi.it) ricoprendone la carica di segretario ed essendone stato Presidente per due mandati (dal 2008 al 2013).